La Regione Piemonte, Direzione Sanità, con Determinazione n. 258 del 26 aprile 2010 , ha deliberato l’utilizzo dei fondi statali finalizzati (art. 5 della L. 123/2005) relativi all’anno 2008, per la realizzazione di uno specifico progetto “Formazione e aggiornamento professionale per ristoratori ed albergatori sulla celiachia e sull’alimentazione senza glutine“.

 

Il Progetto ha coinvolto i Servizi Igiene Alimenti e Nutrizione (SIAN) e delle ASL del territorio, individuando la ASL TO3 come capofila, con l’obiettivo di predisporre un sistema organizzato ed integrato di tutela dei soggetti celiaci che si rivolgono, per l’alimentazione fuori casa, agli esercizi pubblici (ristoranti/alberghi/esercizi di somministrazione di alimenti).

Il progetto prevede, tra l’altro:

  • organizzazione e gestione di Corsi Base sulla Celiachia e sull’alimentazione senza glutine rivolti a titolari e personale di cucina e di sala degli esercizi pubblici;
  • formazione specifica presso le strutture, successiva alla formazione di base, per rilevare le modalità di prevenzione del rischio di contaminazione da glutine e supportare gli esercizi per la correzione di eventuali non conformità.

Il Progetto ha permesso – tra gennaio 2011 e aprile 2012 – la formazione di base, da parte dei Servizi Alimenti e Nutrizione delle ASL presenti sul territorio (con la ASL TO3 capofila del progetto), in collaborazione con AIC, di circa 400 esercizi di ristorazione pubblica (ristoranti, hotel, bar,…) con 14 corsi (teorico e pratico, per 112 ore di formazione) coinvolgendo oltre 800 operatori, e l’ulteriore specializzazione nella cucina senza glutine di circa 240 esercizi tra quelli sopra indicati.

Documenti correlati: