Il momento della diagnosi di celiachia è sempre molto delicato per il neodiagnosticato e per i suoi famigliari; ci può essere disorientamento e preoccupazione trovandosi a dover cambiare le sue abitudini. Nel caso in cui il neodiagnosticato sia un bambino la preoccupazione dei genitori è rispetto al futuro del proprio figlio. Ulteriore elemento di difficoltà è rappresentato dal fatto che, spesso, il confronto con il personale sanitario può avvenire con tempi non sempre brevi; questo comporta il rischio che il paziente cerchi altrove, ad esempio su Internet, informazioni sulla dieta senza glutine, trovandone frequentemente di non corrette.

Da anni presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita, per aiutare i genitori dei bambini nel periodo post diagnosi, è stato attivato il progetto “Vivere la celiachia? …si impara!” che offriva informazioni di carattere medico, dietetico e psico-relazionale ai genitori dei bambini neodiagnosticati. La positiva risposta, sia da parte degli utenti che degli operatori coinvolti, ha spinto a potenziare tale progetto estendendolo anche ad adolescenti e adulti neodiagnosticati: nasce così “Vivere la celiachia?…si impara ad ogni età!”.

Gli obiettivi del progetto sono:
– Sostenere le famiglie dei bambini neodiagnosticati e gli adulti neodiagnosticati nel percorso di accettazione della celiachia e di adattamento alla dieta senza glutine;
– Promuovere la conoscenza corretta della celiachia e della dieta gluten free;
– Favorire il benessere psico-relazionale e sociale del bambino e dell’adulto;
– Sostenere il celiaco adulto nel diffondere informazioni corrette sulla celiachia senza nascondere la propria condizione nell’ambito della vita sociale;
– Offrire una formazione continua nell’ambito della celiachia agli operatori coinvolti nel progetto;
– Diffondere la conoscenza dell’AIC e delle sue attività tra i celiaci neodiagnosticati;
Condividere le conoscenze e gli aggiornamenti sulla celiachia dei professionisti dei Centri Diagnosi;
– Implementare la rete di collaborazione di AIC Piemonte Valle d’Aosta con i principali Centri diagnosi regionali.

I destinatari del progetto sono i genitori dei bambini celiaci neodiagnosticati, e indirettamente i bambini stessi, afferenti ai centri diagnosi pediatrici di Torino e provincia, gli adulti neodiagnosticati, e indirettamente i loro familiari e amici, afferenti ai centri diagnosi dell’adulto di Torino, Asti, Cuneo e Aosta.

Per la realizzazione del progetto si prevede la collaborazione con Dietisti, Psicologi, Pedagogisti. I Centri diagnosi coinvolti metteranno a disposizione Gastroenterologi, Dietologi, Dietisti.

Questo progetto è finanziato con i fondi del 5×1000.

Seguici per essere sempre aggiornato sulle attività del progetto “Vivere la celiachia?… Si impara ad ogni età!”