A partire da gennaio 2019 non saranno più in uso i buoni cartacei per il ritiro dei prodotti senza glutine.  Pertanto tutti i celiaci che hanno diritto ai buoni dovranno utilizzare la Tessera Sanitaria, da abilitare presso gli uffici della ASL di riferimento (salvo casi eccezionali, opportunamente valutati dalla ASL).

(==> VEDI ANCHE “Dematerializzazione buoni celiachia – Aggiornamenti dalle ASL“)

Saranno disponibili tre modalità di utilizzo della Tessera Sanitaria (TS) presso i punti vendita:

1 – utilizzo con lettore POS e PIN (come un bancomat): la TS viene inserita nel POS, l’utente digita il PIN; lo scontrino/ricevuta rilasciato dal punto vendita riporta il credito utilizzato e il credito residuo per il mese in corso

2 – lettura del codice fiscale sulla TS e digitazione del PIN da parte dell’utente sul PC del punto vendita; per conoscere il credito residuo del mese in corso, l’utente deve richiedere la stampa del prospetto riepilogativo al punto vendita (ricordiamo che per i sistemi Android è disponibile la app Gfree)

3 – lettura del codice fiscale sulla TS senza digitazione del PIN: in questo caso, per evitare utilizzi non autorizzati del credito, l’utente dovrà attestare l’avvenuto acquisto sottoscrivendo il prospetto riepilogativo della spesa, che riporterà il credito utilizzato e il credito residuo (è possibile incaricare un’altra persona, ma dovrà essere allegata copia del documento dell’incaricato).

NB: a partire dal 25 marzo 2019 è sempre previsto l’utilizzo del PIN (leggi la circolare regionale)

Ricordiamo che al momento della sottoscrizione della pratica per la dematerializzazione il titolare della TS sottoscrive un documento in cui dichiara che è tenuto a custodire con ogni cura la Carta e il codice PIN. Quindi il PIN deve restare segreto, non deve essere riportato sulla carta o conservato insieme ad essa e durante la digitazione non deve essere reso visibile a terzi. Eventuali utilizzi del credito non autorizzati dovuti a gravi negligenze nell’uso comportano la perdita del credito.

Si precisa inoltre che eventuali importi residui mensili non utilizzabili in un periodo di mancata disponibilità di una TS abilitata (ad esempio per malfunzionamento del sistema, blocco furto, etc…) verranno riaccreditati nella mensilità successiva in base al periodo che intercorre fra la segnalazione ufficiale dell’evento alla ASL di competenza (segnalazione di malfunzionamento, consegna della denuncia di furto o smarrimento…)  e  la fine del mese di competenza. Ovviamente la necessità di riaccredito si renderà necessaria solo se l’abilitazione della nuova tessera o la risoluzione del malfunzionamento avverranno in un mese diverso da quello della segnalazione del furto/smarrimento o malfunzionamento.

Proprio per i motivi sopracitati si consiglia di non aspettare la fine del periodo di autorizzazione per effettuare gli acquisti dei prodotti senza glutine a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

In caso di FURTO / SMARRIMENTO / UTILIZZO NON AUTORIZZATO occorre:

– comunicare l’evento al n. verde 800 333444 per il blocco del codice PIN;

denunciare il furto/smarrimento o sospetto utilizzo non autorizzato e trasmettere la denuncia alla ASL di riferimento.

==> Scarica la APP Gfree (al momento per sistemi Android) per conoscere il credito residuo sulla TS.