Dal 2003 AIC Piemonte Valle d’Aosta ha messo le basi per stimolare il contesto scolastico predisponendo gli appositi opuscoli informativi, iniziando i contatti con i vari servizi SIAN e realizzando corsi di formazione rivolti al corpo docente.

Tali azioni sono stati realizzate con l’obiettivo di favorire la permanenza a scuola dei bambini celiaci non solo fornendo pasti senza glutine, ma anche promuovendone il benessere psico-relazionale. Infatti, il bimbo celiaco ha una difficoltà in più rispetto ai compagni: questa difficoltà, se gestita con attenzione, non comporta nessun tipo di esclusione, ma se trascurata o non riconosciuta può invece complicarsi molto, diventando un vero e proprio problema di relazione nel gruppo dei pari. In questi casi, l’insegnante può sostenere il bimbo aiutandolo a rispettare la dieta speciale senza vergognarsi, spiegando agli amici che cosa sia la celiachia e promuovendo le capacità empatiche della classe. I compagni, se sensibilizzati, possono essere una risorsa fondamentale per il celiaco.

Anche la Regione Piemonte ha promosso iniziative finalizzate a migliorare la possibilità per i soggetti celiaci di poter disporre di alimenti sicuri sia nella ristorazione collettiva che in quella pubblica, approfondendo inoltre gli aspetti sociali e relazionali nell’ambito delle scuole (DGR n. 35-1220 del 17/12/2010, DD 542 dell’8/08/2012, DD 663 del 14/07/2014, DD 516 del 30/07/2015 ) e attivandosi in prima persona nella realizzazione di corsi rivolti ai docenti.

Il Corso di formazione è rivolto al personale educativo degli asili nido e ai docenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. L’Istituzione Scolastica interessata può richiedere informazioni e l’attivazione del corso alla segreteria tramite e-mail segreteria@aicpiemonte.it.

 

Il progetto persegue i seguenti obiettivi:

  • far conoscere la celiachia e le quotidiane regole di una dieta senza glutine
  • favorire maggiormente l’integrazione dell’alunno celiaco nel gruppo classe
  • sensibilizzare gli insegnanti rispetto all’interazione del bambino celiaco nel contesto scuola
  • fornire strumenti utili per parlare di celiachia a scuola

L’attività è articolata nel seguente modo:

  • prima parte: breve spiegazione su cos’è la celiachia, come si manifesta, che cos’è il glutine e dove si trova
  • seconda parte: aspetti dietetici della celiachia ed informazioni sulla corretta alimentazione
  • terza parte: aspetti relazionali e sociali da gestire a scuola legate alla celiachia (es. merenda, compleanno, laboratori didattici, gite, ecc…)
  • quarta parte: presentazione di strumenti utili a parlare di celiachia a scuola.

L’incontro, della durata di due ore e mezza circa, prevede l’intervento di una dietista e di una psicologa esperte in celiachia ed è realizzato in collaborazione con l’Istituzione Scolastica che ne fa richiesta. Al termine del corso vengono consegnati degli strumenti didattici utili a parlare di celiachia e di corretta alimentazione a scuola.

 

Complessivamente, tra il 2003 e il 2012, sono stati effettuati 57 corsi, il cui dettaglio è consultabile qui. A partire dal 2013 i corsi sono stati organizzati anche in collaborazione con la Regione Piemonte, qui il dettaglio fino al 2015. Trovate i corsi previsti e in programma nel 2016 in questa pagina.