Collaborazione con Sanità Pubblica2019-05-30T00:17:50+02:00

La Legge quadro n. 123 del 4 luglio 2005 “Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 156 del 7 luglio 2005 , ha come obiettivo quello di favorire il normale inserimento nella vita sociale dei soggetti affetti da celiachia.

In particolare, gli art. 4 e 5 prevedono:

  • che nelle mense delle strutture scolastiche e ospedaliere e nelle mense delle strutture pubbliche devono essere somministrati, previa richiesta degli interessati, anche pasti senza glutine;
  • che le Regioni provvedano all’inserimento di appositi moduli informativi sulla celiachia nell’àmbito delle attività di formazione e aggiornamento professionali rivolte a ristoratori e ad albergatori.

La Regione Piemonte e la Regione Valle d’Aosta utilizzano i fondi ministeriali previsti dalla Legge 123/2005 per corsi e progetti destinati agli obiettivi previsti dalla legge.

La Regione Piemonte, in tutti i progetti, affida ai SIAN (Servizio Alimenti e Nutrizione) presenti in ogni ASL la realizzazione delle attività, con il coordinamento dell’ASL TO3 e la collaborazione di AIC.

La Regione Valle d’Aosta utilizza i fondi della L.123/2005 per la realizzazione di corsi di formazione sulla celiachia destinati agli operatori del settore alimentare.

Per le attività relative alle mense delle strutture scolastiche e agli Istituti Alberghieri, consultate anche la pagina “Scuole”.

Di seguito gli aggiornamenti e i dettagli sulle attività e i progetti realizzati fino ad oggi.

Piemonte

Valle d’Aosta

Altri atti – Contributi Legge 123/2005