Chi siamo?

Nel 1978 nacque “l’Associazione Famiglie Bambini Celiaci”, per iniziativa di un Gruppo di Genitori che vivevano le prime diagnosi dei figli in età pediatrica e con l’indispensabile supporto della Prof.ssa Nicoletta Ansaldi Balocco.

Nel 1994, per volontà di alcuni membri, “l’Associazione Famiglie Bambini Celiaci” si trasformò di fatto in “Associazione Italiana Celiachia Piemonte Valle d’Aosta- Onlus” ed entrò a far parte della Federazione AIC Nazionale attualmente composta da 23 Soci (per maggiori informazioni sulla Struttura Federale, clicca qui).

Nel 2018, su impulso dei soci della Valle d’Aosta, è avvenuta la scissione in due associazioni regionali, con la costituzione a partire dal 2019 di AIC Valle d’Aosta Onlus e la modifica della denominazione in “AIC Piemonte Onlus”.

I principali organi statutari a cui è demandata la gestione dell’Associazione sono:

  • l’Assemblea dei Soci Regionali che ogni tre anni elegge il Consiglio Direttivo Regionale (CD);
  • il Revisore dei Conti;
  • il Collegio dei Probiviri.

Il CD si avvale della consulenza di un Organo Scientifico e di uno staff operativo.

Qui si può trovare la struttura di AIC Piemonte.

 

Che cosa facciamo?

Tra gli obiettivi statutari ricordiamo la promozione dell’assistenza ai celiaci e alle loro famiglie, la sensibilizzazione delle istituzioni politiche, degli esercizi di ristorazione, delle mense collettive, degli istituti scolastici, dell’industria alimentare, farmaceutica, della grande distribuzione e i rapporti con le società medico-scientifiche sulle esigenze e i bisogni della comunità che AIC rappresenta.

Il celiaco che si rivolge ad AIC trova la necessaria assistenza e le informazioni utili per adottare le corrette abitudini alimentari, gli aggiornamenti sulle attività associative, i provvedimenti legislativi che interessano la celiachia, i progetti atti a migliorare la qualità di vita, le novità del mercato alimentare e i progressi della ricerca scientifica.

Oggi AIC è protesa ad estendere l’informazione sulla cucina senza glutine a 360 gradi, per consentire alle persone coinvolte di potersi rivolgere a tutti gli esercizi della ristorazione e trovare comunque persone che abbiano una conoscenza della celiachia.

A chi sono rivolti i nostri servizi?

  • ai Soci, alle loro famiglie e ai loro amici
  • ai circa 13.800 celiaci diagnosticati in Piemonte (*)
  • agli allergici e agli intolleranti al glutine (Gluten Sensitivity)
  • agli esercizi di ristorazione pubblica e privata, alle aziende alimentari, agli istituti scolastici, etc.

AIC vive grazie al contributo dei volontari e del loro tempo, alle quote associative, al 5×1000 e alle donazioni.

Un grazie particolare quindi a tutti i Soci che ci sostengono e che con il pagamento della quota annuale (€ 36,00) rafforzano l’Associazione e ci consentono di proseguire nel nostro lavoro.

Grazie anche a tutti i Volontari, ai nostri dipendenti e a tutti i professionisti che collaborano con noi.

 

(*) Relazione annuale al Parlamento sulla Celiachia  – Anno 2017