Scuole e mense

/Scuole e mense

AIC Piemonte Valle d’Aosta dal 2003 è impegnata nel realizzare corsi di formazione e laboratori nelle scuole a diversi livelli, al fine di favorire il benessere dell’allievo celiaco sia dal punto di vista strettamente alimentare, sia psico-relazionale. Inoltre l’associazione è coinvolta nella formazione dei futuri cuochi che oggi frequentano gli Istituti Alberghieri.

Pertanto l’attività di AIC in ambito scolastico si articola su due tipi di interventi:

il primo che coinvolge l’ambito psico-relazionale, con i seguenti progetti

  • La celiachia nel contesto scuola: corso di formazione per docenti;
  • In fuga dal glutine: laboratorio per la Scuola Primaria, classi III, IV e V;

il secondo che coinvolge l’ambito alimentare, con i seguenti progetti

  • Cucina senza glutine 1: corso di formazione per gli addetti alle mense, dietisti, cuochi e addetti alla distribuzione;
  • Cucina senza glutine 2: corso di formazione per gli insegnanti e studenti degli Istituti Alberghieri.

A partire dal 2007, con diversi atti (*), la Regione Piemonte, nell’ambito dei Progetti a favore dei soggetti celiaci realizzati con i fondi della Legge 123/2005, ha previsto una serie di attività che vedono la scuola coinvolta nelle attività di sensibilizzazione sulla Celiachia e sull’Alimentazione Senza Glutine. Per approfondire, potete consultare anche la pagina “Collaborazione con la Sanità Pubblica”.

La Legge Quadro sulla Celiachia (Legge 123/05) stabilisce infatti, all’art. 4 comma 3, che “nelle mense delle strutture scolastiche e ospedaliere e nelle mense delle strutture pubbliche devono essere somministrati, previa richiesta degli interessati, anche pasti senza glutine“. L’onere derivante dall’attuazione del comma 3 è stato suddiviso tra le Regioni utilizzando appositi parametri.

(*) Atti della Regione Piemonte

 

Nei box seguenti potete trovare maggiori informazioni relative a ogni progetto, ma se siete interessati a ricevere ulteriori dettagli rispetto alle attività potete contattarci scrivendo una email a: segreteria@aicpiemonte.it

Vuoi collaborare a questi progetti? Si ricercano medici, dietisti, tecnologi alimentari, psicologi e volontari disponibili a tenere i corsi nelle scuole! Maggiori informazioni su come diventare volontario qui.

Vuoi sostenere AIC nella realizzazione del progetto In fuga dal glutine? Puoi donare sul sito “Il mio dono”!

Dettaglio dei progetti

Dal 2003 AIC Piemonte Valle d’Aosta ha messo le basi per stimolare il contesto scolastico predisponendo gli appositi opuscoli informativi, iniziando i contatti con i vari servizi SIAN e realizzando corsi di formazione rivolti al corpo docente.

Tali azioni sono stati realizzate con l’obiettivo di favorire la permanenza a scuola dei bambini celiaci non solo fornendo pasti senza glutine, ma anche promuovendone il benessere psico-relazionale. Infatti, il bimbo celiaco ha una difficoltà in più rispetto ai compagni: questa difficoltà, se gestita con attenzione, non comporta nessun tipo di esclusione, ma se trascurata o non riconosciuta può invece complicarsi molto, diventando un vero e proprio problema di relazione nel gruppo dei pari. In questi casi, l’insegnante può sostenere il bimbo aiutandolo a rispettare la dieta speciale senza vergognarsi, spiegando agli amici che cosa sia la celiachia e promuovendo le capacità empatiche della classe. I compagni, se sensibilizzati, possono essere una risorsa fondamentale per il celiaco.

Anche la Regione Piemonte ha promosso iniziative finalizzate a migliorare la possibilità per i soggetti celiaci di poter disporre di alimenti sicuri sia nella ristorazione collettiva che in quella pubblica, approfondendo inoltre gli aspetti sociali e relazionali nell’ambito delle scuole (DGR n. 35-1220 del 17/12/2010, DD 542 dell’8/08/2012, DD 663 del 14/07/2014, DD 516 del 30/07/2015 ) e attivandosi in prima persona nella realizzazione di corsi rivolti ai docenti.

Il Corso di formazione è rivolto al personale educativo degli asili nido e ai docenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. L’Istituzione Scolastica interessata può richiedere informazioni e l’attivazione del corso alla segreteria tramite e-mail segreteria@aicpiemonte.it.

Il progetto persegue i seguenti obiettivi:

  • far conoscere la celiachia e le quotidiane regole di una dieta senza glutine
  • favorire maggiormente l’integrazione dell’alunno celiaco nel gruppo classe
  • sensibilizzare gli insegnanti rispetto all’interazione del bambino celiaco nel contesto scuola
  • fornire strumenti utili per parlare di celiachia a scuola

L’attività è articolata nel seguente modo:

  • prima parte: breve spiegazione su cos’è la celiachia, come si manifesta, che cos’è il glutine e dove si trova
  • seconda parte: aspetti dietetici della celiachia ed informazioni sulla corretta alimentazione
  • terza parte: aspetti relazionali e sociali da gestire a scuola legate alla celiachia (es. merenda, compleanno, laboratori didattici, gite, ecc…)
  • quarta parte: presentazione di strumenti utili a parlare di celiachia a scuola.

L’incontro, della durata di due ore e mezza circa, prevede l’intervento di una dietista e di una psicologa esperte in celiachia ed è realizzato in collaborazione con l’Istituzione Scolastica che ne fa richiesta. Al termine del corso vengono consegnati degli strumenti didattici utili a parlare di celiachia e di corretta alimentazione a scuola.

Complessivamente, tra il 2003 e il 2012, sono stati effettuati 57 corsi, il cui dettaglio è consultabile qui. A partire dal 2013 i corsi sono stati organizzati anche in collaborazione con la Regione Piemonte, qui il dettaglio fino al 2015. Trovate i corsi previsti e in programma nel 2016 in questa pagina.

Nel 2005 AIC ottenne un finanziamento dal Ministero del Welfare (*) a seguito della presentazione del Progetto: “Azioni per ridurre il disagio dei celiaci nella scuola, nel lavoro e nella società”.

Il Progetto è nato dalla consapevolezza del disagio e delle difficoltà che vivono quotidianamente i celiaci. Si è focalizzata l’attenzione sui minori e sui giovani diagnosticati, che, affacciandosi in un nuovo contesto sociale, diverso da quello spesso protettivo della famiglia, come la scuola, il lavoro e la società, sperimentano l’impatto che la loro intolleranza alimentare ha su compagni, colleghi ed amici, modificando la stessa percezione che finora hanno avuto di sé e della propria condizione di celiaci. Il finanziamento ottenuto è stato utilizzato per realizzare il progetto stesso per l’anno scolastico 2005/2006 coinvolgendo le classi 4° e 5° elementare. L’attività condotta nelle scuole coinvolte ha abbinato gli interventi formativi alla partecipazione degli studenti al concorso previsto dal Progetto. Numerosi elaborati sono stati valutati da un’apposita commissione costituita in seno all’Associazione e, tra quelli premiati, è stato scelto un lavoro adatto ad essere riprodotto e a consentire il proseguimento dell’attività divulgativa nelle scuole.

“In Fuga dal Glutine” è il gioco dell’Oca progettato da un IPSSAR Ligure, da cui si è ereditato il nome del nuovo progetto proposto da AIC alle scuole primarie Italiane interessate.
AIC Piemonte Valle d’Aosta ha sperimentato il Progetto nell’anno scolastico 2007-2008 in alcune scuole primarie e dall’anno scolastico 2008-2009 il progetto è stato inserito nella guida “Crescere in città” predisposta dall’ITER (Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile).

L’attività è rivolta agli allievi delle classi 3°, 4°, 5° Primaria e può essere richiesto dalla Scuola alla nostra segreteria tramite e-mail segreteria@aicpiemonte.it

Il progetto persegue i seguenti obiettivi:

  • conoscere la celiachia e le quotidiane regole di una dieta senza glutine
  • favorire maggiormente l’integrazione del bimbo celiaco nel gruppo classe
  • stimolare un atteggiamento empatico dei compagni verso il bimbo celiaco

L’attività è articolata nel seguente modo:

  • prima parte: breve spiegazione su cos’è la celiachia, come si manifesta, che cos’è il glutine e dove si trova, quali sono gli alimenti idonei ad un celiaco
  • seconda parte: gioco dell’oca In Fuga dal Glutine, per mezzo del quale i bambini sono direttamente coinvolti nell’utilizzo di alcune nozioni sulla celiachia e sulle quotidiane regole di una dieta senza glutine.

L’incontro di due ore circa nelle classi prevede l’intervento di una figura con esperienza specifica (insegnante o psicologa o dietista, ecc.). Su richiesta della scuola, si può realizzare un incontro di restituzione alle insegnanti sulle dinamiche del gruppo classe.

Per informazioni sui corsi effettuati fino all’AS 2014/2015 cliccare qui, per quelli degli anni successivi e in programmazione qui.

(*) Ai sensi dell’art.12 lettera d)/ f) della legge 7 dicembre 2000, n.383

Nel 2000 AIC sottopose all’Assessorato della Sanità la necessità di una norma che indicasse l’obbligo di servire pasti senza glutine nelle Mense Collettive, con particolare attenzione alle Mense Scolastiche, e l’individuazione di un Ente proposto al controllo. Il 10 aprile 2000, con Delibera della Giunta Regionale n. 40-29846, la Regione Piemonte accolse la nostra richiesta.

Nel 2001 iniziò una stretta e proficua collaborazione con la Direzione Sanità Pubblica e i SIAN (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) presenti in ogni ASL. Nell’arco di due anni (2001 e 2002) si tennero 26 Corsi di Informazione rivolti a oltre 1000 addetti delle principali Ditte Appaltatrici.

Negli anni successivi si continuò capillarmente a trasmettere le corrette nozioni atte a consentire la preparazioni di pasti senza glutine.

Anno 2005 (Legge dello Stato Italiano)

La Legge Quadro sulla Celiachia (Legge 123/05), nel 2005, nell’art. 4 comma 3 ha stabilito che “nelle mense delle strutture scolastiche e ospedaliere e nelle mense delle strutture pubbliche devono essere somministrati, previa richiesta degli interessati, anche pasti senza glutine“.

L’onere derivante dall’attuazione del comma 3 è stato suddiviso tra le Regioni utilizzando appositi parametri e da questo momento in poi il progetto ha continuato a crescere.

Oggi i corsi, organizzati in collaborazione con la Sanità pubblica, sono rivolti ai responsabili mense, dietisti, cuochi, addetti alla distribuzione e hanno la durata di circa 2 ore e 30 minuti.

Gli argomenti trattati sono:

  • la celiachia,
  • aspetti medici,
  • il glutine,
  • la dieta senza glutine,
  • la contaminazione,
  • l’approvvigionamento,
  • lo stoccaggio,
  • l’etichettatura,
  • gli alimenti: permessi, a rischio, vietati,
  • norme per la preparazione di un pasto senza glutine.

Al termine è prevista un’esercitazione pratica.

La scuola alberghiera nasce con l’obiettivo di formare professionisti nel settore della ristorazione, dell’accoglienza nelle strutture ricettive e nella loro gestione.

Per questo dal 2009 AIC Piemonte Valle d’Aosta ha predisposto un progetto rivolto agli allievi degli Istituti Alberghieri con il coinvolgimento dei SIAN di competenza.

Il progetto intende preparare gli allievi nella gestione di eventuali futuri clienti celiaci partendo dal presupposto fondamentale di tutelare e garantire il loro diritto ad avere una normale vita sociale, in albergo come al ristorante, attraverso la sicurezza e la qualità dei cibi serviti, anche considerando le finalità definite dalla Legge n. 123/2005.

Dal 2012 i corsi vengono realizzati con la collaborazione della Sanità Pubblica (DD 542 del 08/08/2012, DD 516 del 30/07/2015).

L’interesse e la partecipazione riscontrati nello svolgimento di tali corsi insieme alla consapevolezza dell’utilità di proporre momenti formativi a coloro che saranno i ristoratori di domani, ha suggerito l’opportunità di inserire nel progetto Regionale una parte specificamente destinata alla formazione degli insegnanti Istituti Alberghieri (DD 663 del 24/07/2014)

Il progetto persegue i seguenti obiettivi:

  • fornire conoscenze sugli aspetti medici della celiachia e sulle esigenze nutrizionali del soggetto celiaco;
  • fornire conoscenze sulla dieta senza glutine;
  • formare in merito alla gestione del servizio senza glutine, partendo dalla fase di ricevimento merci, per arrivare alle fasi di produzione e distribuzione dei pasti senza glutine;
  • approfondire l’importanza dell’accoglienza ed il servizio di un soggetto celiaco nell’ambito della ristorazione.

Gli allievi acquisiscono le capacità di gestire un cliente celiaco nell’ambito della ristorazione, sia per quanto riguarda l’accoglienza, sia per quanto riguarda la sicurezza del pasto senza glutine.

L’attività è articolata nel seguente modo:

Parte Teorica: 4 ore

  • lavoro di gruppo finalizzato all’individuazione delle conoscenze di base in tema di alimentazione senza glutine,
  • lezione frontale relativa agli aspetti medici della malattia (sintomi, diagnosi e cura), caratteristiche dell’alimentazione senza glutine, procedura di corretta pratica e sistemi di autocontrollo,
  • verifica del lavoro di gruppo mediante correzione fra pari e modifica delle parti eventualmente non adeguate, esposizione dei lavori di gruppo e condivisione dei contenuti.

Parte pratica: 4 ore

prevede attività di manipolazione/preparazione con partecipazione di uno chef esperto di cucina senza glutine, che illustrerà con esempi pratici le caratteristiche dei prodotti senza glutine e le necessità organizzative di una cucina in cui si debbano preparare pasti senza glutine.

Complessivamente, tra il 2009 e il 2010, sono stati effettuati 5 corsi (istituto alberghiero ALDER di Lanzo (To), istituto alberghiero di Pinerolo, istituto alberghiero di Trivero e Cavaglià (Bi), istituto alberghiero Sez. Staccata Norberto Bobbio di Carignano (TO), istituto Formont Consorzio per la Formazione Professionale delle Attività di Montagna Oulx, To). A partire dal 2012 i corsi sono stati organizzati in collaborazione con la Regione Piemonte, poiché rientranti nel Progetto Regionale.

Attività in corso

Futuri cuochi crescono! Corsi negli Istituti Alberghieri

Nell'ambito del Progetto Regionale 2017 approvato con DD 839/2016, sono programmati i seguenti corsi sulla celiachia e sulla cucina senza glutine negli Istituti Professionali Alberghieri Il 10 e 15 febbraio 2017 l’ASL TO 5 organizza un [...]

Progetto Regionale 2015-2016 – Corso per insegnanti delle scuole dell’obbligo a Burolo

Nell'ambito del Progetto Regionale approvato con DD 516/2015 , finanziato con i fondi ministeriali previsti dalla L.123/2005 (Legge Quadro sulla Celiachia), l'ASL TO 4 ha previsto un corso gratuito rivolto agli insegnanti della scuola dell'obbligo. [...]

Corso per insegnanti a Torino il 5/12/2016

Nell’ambito del Progetto "La celiachia va a scuola", finanziato con i fondi del 5×1000, AIC ha organizzato, in collaborazione con il SIAN della ASL TO1, un incontro informativo rivolto ai docenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria [...]

Corso insegnanti a Chatillon il 12/11/2016

Nell’ambito del progetto La celiachia a scuola è previsto un corsi di formazione per insegnanti sabato 12 novembre a Chatillon (AO) dalle ore 14 alle 17 presso la sala della Biblioteca in Via Emile Chanoux [...]

Corso di formazione per insegnanti l’8/11/2016 ad Alessandria

Il Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell'ASL Alessandria organizza, in collaborazione con AIC (Associazione Italiana Celiachia), un Progetto Regionale sulla corretta preparazione, distribuzione e gestione di un pasto destinato agli utenti celiaci. [...]

In fuga dal glutine…per i volontari! Corso informativo il 19 marzo

Ti piacerebbe partecipare attivamente alle attività dell'associazione nell'ambito del contesto scolastico? Vorresti collaborare per diffondere le informazioni corrette sulla celiachia ai bambini nelle scuole? Il progetto In fuga dal glutine, un'attività importante e longeva (dal [...]

La celiachia a scuola, 2015-2016

La scuola è il primo contesto sociale nel quale il bambino celiaco deve confrontarsi con gli insegnanti e i compagni di classe, che quindi rivestono un ruolo fondamentale per il suo sviluppo sociale ed evolutivo. [...]

Futuri cuochi crescono! Corsi negli Istituti Alberghieri

Nell'ambito del Progetto Regionale 2015-2016 approvato con DD 516/2015, sono programmati i seguenti corsi sulla celiachia e sulla cucina senza glutine negli Istituti Professionali Alberghieri: l'1 e il 3 febbraio corso teorico per gli studenti [...]

La celiachia a scuola 2015-2016, corsi insegnanti

Nell'ambito del progetto "La celiachia a scuola" è prevista la realizzazione di corsi di formazione per insegnanti. Di seguito i corsi realizzati e programmati: Collegno (TO), giovedì 4 febbraio dalle ore 16.45 alle 19.45 , [...]