Erogazione buoni mensili

Coloro che hanno ricevuto la diagnosi di celiachia da un Centro diagnosi accreditato hanno diritto a buoni mensili per l’acquisto di prodotti dietetici senza glutine (cd. “erogabili”).

Con Decreto ministeriale, il 1° luglio 1982 i celiaci ottennero, dietro richiesta di AIC, la gratuità degli alimenti. Gratuità confermata dal Decreto Veronesi  (Decreto del Ministero della Sanità, 8 giugno 2001) e riconfermata, con veste di “diritto”, dalla Legge 123/2005 che all’art. 4 dichiara che “ai soggetti affetti da celiachia è riconosciuto il diritto all’erogazione gratuita dei prodotti dietoterapeutici senza glutine”. L’erogazione gratutita rientra all’interno dei tetti di spesa stabiliti dal Decreto del Ministero della Salute del 04/05/2006, modificabili dalle singole regioni.

I prodotti dietetici erogabili gratuitamente a fronte dei buoni mensili sono quelli elencati sul Registro Nazionale del Ministero della Salute concernente l’Assistenza Sanitaria integrativa relativa ai prodotti destinati ad una alimentazione particolare (di cui all’art. 7 del DM 8 giugno 2001). Tale elenco è disponibile, nei suoi aggiornamenti periodici sul sito del Ministero della Salute.

Piemonte

Dopo la diagnosi di celiachia ricevuta da un Centro di diagnosi accreditato, occorre recarsi all’Ufficio Assistenza Integrativa e Protesica dell’ASL di compenza  per ottenere l’erogazione dei buoni mensili (consegnati per l’intero anno).

Importi e modalità

In Piemonte i tetti di spesa sono i seguenti, indipendenti dal sesso:

  • da 6 mesi a 1 anno: € 45 IVA esclusa
  • fino a 3,5 anni: € 62 IVA esclusa
  • fino a 10 anni: € 94 IVA esclusa
  • età adulta: € 120 IVA esclusa

Possono essere spesi nelle farmacie, nei negozi specializzati convenzionati e nella GDO (al momento solo presso la Coop). Qui trovi un elenco di punti vendita.


Normativa
Le norme di riferimento per il Piemonte sono le seguenti:

  • D.G.R. n. 7-5661 del 10 aprile 2007 (con la quale sono stati stabiliti i tetti di spesa)
  • D.G.R n. 7-6807 del 10 settembre 2007 (con la quale è stato previsto l’utilizzo del buono anche presso GDO e la suddivisione del tetto di spesa mensile in quattro parti di egual valore)
  • Circolare esplicativa della Direzione Sanità – Settore Organizzazione dei Servizi Sanitari Ospedalieri e Territoriali del 13 aprile 2015

 

Regione Autonoma Valle d’Aosta

Il 16/12/2016 la Giunta Regionale con del. n. 1775 ha approvato alcune modifiche alle modalità di dispensazione dei prodotti senza glutine, che sono entrate in vigore dal 1° maggio 2017.

Importi e modalità
In Valle d’Aosta i tetti di spesa mensili sono i seguenti:

  • fino a 10 anni d’età, maschi 94 € , femmine 94 €
  • oltre 10 anni d’età, maschi 142,23 € , femmine 142,23 €

Gli alimenti sono erogabili per il tramite delle farmacie pubbliche e private convenzionate, delle parafarmacie e degli esercizi commerciali del settore merceologico alimentare di cui al d.lgs. 114/1998, che si siano convenzionati al sistema di gestione informatizzato di erogazione dell’Azienda USL della Valle d’Aosta.

Normativa
Le norme di riferimento per la Valle d’Aosta sono le seguenti:

Esenzioni per patologia

Normativa nazionale

Nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) 

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 12 gennaio scorso il Decreto “Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502” pubblicato in G.U. n. 15 del 18/03/2017.

Il decreto prevede che la celiachia cessi di essere classificata come “malattia rara” e venga inserita nell’elenco della malattie croniche.
Poiché la Sanità è di competenza regionale, l’applicazione dei nuovi LEA richiede che ciascuna regione recepisca con propri atti il decreto.

Permangono in esenzione le prestazioni sanitarie appropriate per il monitoraggio della malattia, delle sue complicanze e per la prevenzione degli ulteriori aggravamenti. Le Linee guida sono consultabili sul sito della Federazione AIC  al seguente link:  http://www.celiachia.it/AIC/AIC.aspx?SS=351&M=863 (pag.149).

Codici di esenzione
Malattia Celiaca e Dermatite Erpetiforme: 059

Rete Interregionale del Piemonte e della Valle d’Aosta per le malattie rare sito web: www.malattierarepiemonte.it