Affrontare la diagnosi di celiachia significa anche dover riorganizzare la propria quotidianità a partire dalla tavola. Una volta diagnosticata la celiachia, infatti, si scopre che si dovrà fare attenzione agli alimenti da consumare, che dovranno essere rigorosamente senza glutine, ma anche e soprattutto bisognerà evitare eventuali contaminazioni, a maggior ragione se si condivide la cucina con persone che non sono intolleranti al glutine.

Ma tutto questo non sarà difficile da mettere in pratica, basterà seguire alcune buone regole e avere un po’ di organizzazione.

È importante ricordare che:

  • la dieta deve essere seguita per tutta la vita, l’ingestione anche di piccole quantità di glutine comporta danni al celiaco anche in assenza di sintomi evidenti,
  • sono moltissimi gli alimenti consentiti, di gran lunga di più rispetto a quelli vietati (maggiori dettagli qui).

Preparare un pasto sicuro è molto facile, basta seguire alcuni semplici suggerimenti:

  • Utilizzare ingredienti idonei
  • Una volta aperte le confezioni dei prodotti riporle in maniera che non si possano contaminare (ad esempio riporre la farina senza glutine in un contenitore chiuso)
  • Preparare le pietanze su superfici pulite e con pentole, stoviglie e posate pulite. Il lavaggio a mano e in lavastoviglie garantiscono la rimozione dei residui di glutine
  • Lavarsi sempre le mani prima di cucinare e dopo aver toccato cibi non idonei
  • Non utilizzare, per la cottura di pietanze senza glutine, acqua utilizzata precedentemente per cuocere alimenti con glutine (es. pasta)
  • Non friggere in olio precedente utilizzato per la frittura di alimenti con glutine
  • Utilizzare carta da forno o fogli di alluminio su superfici che potrebbero essere state contaminate (es. la piastra o la griglia del forno)
  • Dedicare un tostapane per le preparazioni senza glutine
  • È possibile utilizzare lo stesso forno per la cottura contemporanea di alimenti con e senza glutine, bisognerà prestare molta attenzione nel maneggiare le teglie, per evitare di far ricadere residui con glutine sulla pietanza senza glutine. Un accorgimento utile e molto semplice può essere quello di far cuocere gli alimenti senza glutine sui ripiani più alti del forno
  • Organizzare la dispensa in maniera che i prodotti senza glutine siano separati (possibilmente riposti nei piani alti)
  • Evitare l’inutile utilizzo di spugne dedicate. È sufficiente un accurato risciacquo in acqua corrente per eliminare i residui alimentari

Invitare un amico celiaco a cena? Nessun problema!

Cucinare per un amico celiaco non deve spaventare, bastano davvero pochi accorgimenti per preparare un’ottima cena senza glutine!

Gli ingredienti adatti li troviamo ormai ovunque in commercio, negozi specializzati e farmacie ma anche grande distribuzione, supermercati, e spesso, fiere e mercatini offrono una un buon assortimento di prodotti privi di glutine, occorrerà  un po’ di attenzione quando si tratta di scegliere prodotti lavorati, prodotti cioè che hanno avuto una trasformazione industriale per arrivare sulle nostre tavole sotto forma di salse, budini, dadi da brodo, spezie miste, insaccati ecc.

In questo caso ci faremo aiutare dalla lettura dell’etichetta e da un’attenta osservazione dell’involto, avremo quindi un prodotto idoneo SE:

  • è presente nel Prontuario degli alimenti AIC, oppure
  • è presente la Spiga barrata, oppure
  • è presente la dicitura “Senza Glutine” oppure
  • è presente il marchio Ministeriale che ne certifica l’inserimento nel Registro dei prodotti privi di glutine a carico del SSN

Non avremo invece alcun dubbio nella scelta di alimenti naturalmente privi di glutine SE acquisteremo panna, latte, uova, frutta, carne, pesce, legumi ecc. tal quali.

Per riassumere questa importante premessa può essere comunque utile consultare (qui) la guida degli alimenti permessi, a rischio, vietati.

Ora che tutto è più chiaro e ci si può finalmente dedicare alla scelta delle ricette serve ancora un piccolo sforzo per non rovinare tutto durante la preparazione,  occorre cioè seguire poche e semplici regole per evitare ogni rischio di contaminazione e garantire la perfetta riuscita della cena.

Innanzitutto è caldamente consigliato prevedere un menù privo di glutine per tutti gli invitati, questo semplificherà di gran lunga il procedimento, inoltre:

  • lavarsi le mani;
  • usare un grembiule pulito;
  • pulire con cura i piani di lavoro e gli utensili da cucina;
  • preferire mestolame d’acciaio/silicone o plastica, evitare il legno (anche i taglieri);
  • non riutilizzare olio precedentemente usato per friggere alimenti con glutine;
  • se si usa il forno scegliere la funzione statica e non ventilato;
  • se si desidera offrire dei panini o dei grissini con glutine agli ospiti non celiaci avere cura di servirli in un cestino, lontano dall’ospite celiaco e controllare che non venga condiviso passandolo sopra le portate.

Sono regole semplici, dettate soprattutto dal buon senso e dal rispetto verso serie esigenze alimentari.

Il vostro amico celiaco apprezzerà infinitamente queste attenzioni e potrà rilassarsi e godere della vostra ospitalità.

In questa pagina trovate una selezione di ricette senza glutine. Buon lavoro!